10 ricette facili e veloci che offendono la nostra intelligenza e la cucina italiana

Facile e veloce: quante volte avete letto questi due aggettivi applicati alle ricette che circolano sul web? Il nuovo mantra ha sostituito nei blog di cucina i cupcakes e l’allevamento del lievito madre, due recenti ossessioni che hanno steso sul lettino dello psicoanalista più di una blogger. Di ricette “facili e veloci” ne girano a migliaia, alcune sono addirittura “senza cottura” e, in molti casi, sfondano la soglia del ridicolo. Prima di passarle in rassegna però, mi concederò alcune riflessioni.

1. Il pubblico dei blog di ricette è composto da alieni
Solo un alieno o un bambino rapito dalle scimmie (Tarzan?) può ignorare la ricetta della macedonia. Gli orfani no perché alla mensa delle suore qualche coppa di frutta tagliata a dadini prima o poi l’hanno mangiata. Insomma,  se hai avuto una mamma, una nonna o uno straccio di famiglia qualsiasi che te ne fai della ricetta della macedonia o, peggio, della bruschetta?

2. Quattro smazzi in padella
Perché scrivere e pubblicare la ricetta delle penne-panna-e-salmone in tempi di “Quattro salti in padella”? Rassegnatevi: gli anni ottanta sono finiti da un pezzo e oggi i surgelati fanno miracoli. Tipo la Parodi che è diventata una star della tv senza saper cucinare.

3. Nutella is the new prezzemolo
Io ve lo dico col cuore in mano: spalmare la Nutella su qualunque superficie piana, truciolato compreso, non farà di voi una cuoca nemmeno con l’aiuto dello spirito santo. Mischiarla poi col mascarpone nelle coppette è da comunità di recupero. Ce ne sono di ottime.

4. Save the children
Ma davvero nutrite i vostri figli con la pasta fredda ai würstel e mozzarella? E magari di secondo gli propinate le girelle di pancarrè? Mostri, ecco quello che siete, altro che mamme! Poi dice che uno diventa vegano.

5. Difficoltà di esecuzione? What?
L’unica difficoltà nella preparazione del carpaccio rucola e grana sta nell’apertura dei cartocci del salumiere. Tempo di esecuzione? Non saprei, dipende dal plotone.

Ed ora passiamo alle “ricette”. Cliccate sui link, è tutto vero.


10 ricette facili e veloci che offendono la nostra intelligenza Sito: vistochebuono.it
Ricetta: Risotto Knorr ai Funghi Porcini, con letto di Ruchetta Fresca
Forse non tutti sanno che la multinazionale Unilever paga uno chef solo per poggiare un risotto Knorr precotto sull’ineffabile letto di rucola. Sul sito è presente uno spazio per la comunità. Di sbandati.


1694240029 738 10 ricette facili e veloci che offendono la nostra intelligenzaSito: Giallo Zafferano – Sonia Peronaci
Ricetta:
Macedonia di frutta
Come certo saprete la macedonia di frutta è uno dei piatti più difficili e complicati della cucina italiana. Pensate: a Sonia Peronaci sono servite ben NOVE fotografie e un video per spiegarla nei minimi particolari. Lo so, è complessa, ma è sempre meglio della macedonia precotta, eh!


10 ricette facili e veloci che offendono la nostra intelligenzaSito: Lei Tv
Ricetta: Pasta fredda con würstel e mozzarella
È rivoltante ma il peggio sta tutto nella preparazione: “Aprite la confezione di mozzarelline e svuotatela della loro acqua. Sciacquatele sotto il rubinetto e scolatele nello scolapasta”. Sciacquare le mozzarelle sotto il rubinetto? Allora vuoi che muoro!!


1694240029 898 10 ricette facili e veloci che offendono la nostra intelligenzaSito: Cucchiaio d’argento
Ricetta: bresaola al limone
Il glorioso Cucchiaio commette un clamoroso errore e nella ricetta salta un passaggio fondamentale: le istruzioni per l’apertura del cartoccio. A parte questo la ricetta risulta piacevole ed equilibrata ma non vi aspettate i complimenti da vostra suocera.


1694240029 816 10 ricette facili e veloci che offendono la nostra intelligenzaSito: lo spicchio d’aglio
Ricetta: salsa maionese e ketchup
Ricetta originalissima firmata dalla chef Barbara Farinelli che l’ha copiata dal mio nipotino di 7 anni che dall’eta di 3 ha sempre mischiato le due bustine sulle patatine fritte. Uno stuolo di avvocati è già all’opera per inchiodare la Farinelli alle sue responsabilità.


1694240029 876 10 ricette facili e veloci che offendono la nostra intelligenzaSito: Ciccia.eu
Ricetta: Girelle di pancarrè alla marmellata
In alcune regioni italiane le girelle di pancarrè hanno sostituito le punizioni corporali per i bambini indisciplinati. Fanno male uguale ma non lasciano segni evidenti di violenza.

 


1694240029 733 10 ricette facili e veloci che offendono la nostra intelligenzaSito: Federica in cucina
Ricetta: dolce veloce alla Nutella
“La bagna si può anche fare di nesquick se ci sono i bambini, oppure con il Rum se per adulti.” Mi raccomando: va nel secchio dell’umido.



1694240030 506 10 ricette facili e veloci che offendono la nostra intelligenzaSito:
Mangiarebene
Ricetta: Insalata di verdure
Ci sono ricette senza cottura e ricette senza vergogna. Qui la lista degli ingredienti (!) è ripresa pari pari dalle insalate confezionate in busta. Anche il procedimento, se è per questo: “In una insalatiera unite le insalatine ben lavate e conditele con una vinaigrette al limone”. Difficoltà di esecuzione: mavaffanc…


1694240030 329 10 ricette facili e veloci che offendono la nostra intelligenzaSito: Gnamgnam
Ricetta: Carpaccio di cetrioli
“Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà dell’autrice Elena Amatucci e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche”. Elena, non stai dicendo sul serio, vero? In fondo sono solo due cetrioli con una spruzzatina di limone, ecchessaramai!


1694240030 288 10 ricette facili e veloci che offendono la nostra intelligenzaSito: Cucinare facile
Ricetta: Penne, salmone e panna
Direttamente dagli anni ’80 “uno squisito piatto di penne con salmone e panna adatto ad ogni occasione, soventemente gettonato per la cena della vigilia di Natale.” Soavemente gettonato? Ma parla come mangi, anzi no, visto quello che te magni è meglio se stai zitto.


Direi che queste dieci bastano, anche perché il mio stomaco ha avuto un cedimento strutturale. Continuate voi, se ne avete il coraggio.

 




Deja un comentario